Attrezzi e Ricambi

ATTREZZI & RICAMBI DEL VESPISTA

L’affidabilità della Vespa ci permette di affrontare lunghe percorrenze in totale serenità. Questo, oltre alla facilità di intervento nel caso di molti piccoli inconvenienti, rendono il nostro amato scooter un formidabile mezzo da viaggio.
Tuttavia, è necessario avere con sè un adeguato set di attrezzi ed alcuni ricambi “sensibili”, in modo da poter risolvere i problemi più frequenti.
Vediamo dunque di stilare un elenco ordinato.

Attrezzi:
Il kit di attrezzi fornito di serie su una Vespa costituisce una buona base, ma è bene integrarlo con altri strumenti.

  • Non devono mancare cacciaviti di varie dimensioni:
    - Almeno due a taglio: uno di grandi dimensioni, utile anche per fare leva, ed uno piccolo, che può rivelarsi indispensabile con le morsettiere;
    - Almeno due a croce: anche in questo caso meglio se uno piccolo, l’altro di medie dimensioni;
  • Chiavi per bulloni a testa esagonale: vanno bene le classiche chiavi aperte, indispensabili le misure 6, 7, 8, 10, 11, 13, 17, 22, 24. E’ bene procurarsi anche una chiave “a cricchetto”, regolabile;
  • Pinze: oltre alla pinza classica, è bene tenere con sè una pinza a becchi lunghi e stretti, un tronchese e una pinza “a pappagallo”;
  • Chiavi a brugola: le viti a brugola sono presenti su alcune Vespe (per esempio nei PX più recenti, il bullone che ferma il manubrio ha la testa a brugola). Un set di chiavi a brugola costa pochi euro e tiene poco spazio, per cui è consigliabile tenerlo fra gli attrezzi, se la propria Vespa monta viti di questo genere;
  • Cacciaviti con bussole per teste esagonali: possono rivelarsi estremamente utili, essendo talvolta più indicati delle normali chiavi, per cui sono caldamente consigliati.
  • Chiave per la candela: la classica chiave in lamiera, in dotazione con le Vespa, svolge egregiamente il proprio compito. In alternativa, esistono chiavi a T snodate che si rivelano molto comode.
  • Forbice da elettricista;
  • Lime: non si possono collocare negli strumenti essenziali, ma possono fare comodo. Una piccola lima può facilmente trovare posto fra gli attrezzi. Una limetta molto sottile può rivelarsi utile in caso di problemi con le punte platinate.
  • Estrattori volano/frizione/cuscinetti: possono rivelarsi necessari per taluni interventi. Raccomandato l’estrattore per il volano.
  • Saldatori a batteria: esistono dei saldatori portatili che possono risultare utili qualora sia necessario intervenire sui cablaggi e sul piatto bobine. Per chi vuole prendere ogni precauzione.

Materiale:
Gli interventi sulla Vespa possono richiedere l’uso di materiale da lavoro che permetta talora di rifinire i lavori, talvolta di trovare soluzioni “d’emergenza”.
E’ questo il caso di nastri, corde e simili:

  • Nastro isolante: ovviamente indispensabile, specie negli interventi sull’impianto elettrico, ma può rivelarsi utile per legare e fissare pezzi;
  • Fascette in nylon: non possono mancare; sono complementari al nastro isolante e possono trarci d’impiccio in molteplici situazioni. E’ bene portarne con sè qualche decina: esistono in vari tagli e possono così soddisfare svariate esigenze. Esistono anche fascette piuttosto grandi che hanno la peculiarità di essere sbloccabili, e quindi non “usa e getta”: raccomandate per i portapacchi, in modo da sgravare le molle;
  • Fil di ferro: può essere utile per fissare guaine, targhe, assicurare portapacchi e fanali.
  • Guanti da lavoro: ottimi per non sporcarsi troppo le mani e per evitare di farsi male!
  • Carta e stracci;
  • Un lenzuolo da porre sotto alla Vespa, nel caso debba essere sdraiata, o da stendere per non lavorare distesi sull’asfalto. Caldamente consigliato.
  • Bombolette: esistono in commercio bombolette di dimensioni compatte che posso fare al caso nostro. Raccomandati: sbloccante (es. Svitol o WD40) e grasso spray (es. quello per catene, ottimo con cuscinetti e ghiere sterzo).

Ricambi:

  • Cavi di trasmissione: non possono mancare.
    - Almeno 1 per la frizione
    - Almeno 2 per il cambio
    - Almeno 1 per il gas
  • Cavo elettrico: una matassina di cavo elettrico può fare comodo. Certamente non è da ritenersi essenziale.
  • Bobina AT/centralina elettronica: nel caso di Vespe come PX, PK, ET3 questi due componenti sono integrati in uno solo, la classica centralina Ducati (o compatibile). E’ raccomandabile averne una di scorta nel cassetto. Nel caso di Vespe con accensione a puntine, E’ bene portare con sè la bobina.
  • Pickup/puntine/condensatore/bobine B.T. (bassa tensione): sono componenti che possono “lasciare a piedi”, avere dei pezzi di scorta può risparmiarci qualche scocciatura.
  • Regolatore di tensione: qualora la Vespa ne sia provvista, E’ bene tenerne uno di scorta nel cassetto, considerata anche la sua influenza sul corretto funzionamento dell’impianto luci.
  • Lampadine: è indispensabile tenere con sè almeno una lampadina per tipo, specie quelle del fanale posteriore e del faro anteriore.